Incontro sull’ortofrutta a Faenza

Pubblicato da Papi Pierluigi


Incontro sull’ortofrutta a Faenza

Mercoledì 16 aprile, alle ore 18, Apofruit Italia e Terremerse organizzano a Faenza (Stabilimento Ortofrutticolo Terremerse - Via San Silvestro, 38) una iniziativa dal titolo: “Opportunità per l’ortofrutta del territorio”.

 

Sarà questa la prima occasione pubblica per illustrare agli imprenditori agricoli della provincia di Ravenna e dell'area imolese i valori e i contenuti innovativi dell'accordo, stipulato qualche mese fa fra le due Cooperative, e per presentare le strategie e i nuovi servizi di logistica e di lavorazione industriale rivolte all’imprenditoria agricola della Romagna. Strategie corredate anche da un pacchetto di nuove proposte per quanto riguarda gli strumenti finanziari di sostegno agli investimenti (finanziamento dei nuovi impianti in leasing) e al ciclo gestionale delle imprese socie (factoring per l’anticipazione degli acconti sulle liquidazioni ai soci che ne facciano richiesta); oltre a nuove proposte varietali riguardanti le principali specie frutticole. Inoltre, nel corso dell’iniziativa verrà presentata la nuova cooperativa Fruit Services Coop, nata per offrire servizi efficienti a quell’imprenditoria che intende gestire direttamente la collocazione sul mercato della propria ortofrutta. A questa imprenditoria Fruit Service offrirà la possibilità di usufruire di personale qualificato, celle frigorifere e impianti di lavorazione efficienti con tariffe di servizio competitive. Ciò consentirà agli imprenditori che desiderino preservare la propria autonomia, di non doversi sobbarcare l’onere di dotarsi di propri impianti effettuando investimenti ripetitivi in ogni singola azienda

L’ accordo strategico tra Apofruit e Terremerse, salvaguardando l’identità dei due gruppi, mette a valore le migliori pratiche gestionali e d'integrazione al mercato nei settori dell’ortofrutta e delle agroforniture. Non si tratta di una fusione tra imprese ma di un'integrazione a rete che permette di sviluppare le rispettive competenze, di ridurre i costi, di migliorare il posizionamento nel mercato per poter creare valore a favore dei produttori associati. L’accordo si regge su cinque punti rilevanti: la politica di marca, quale elemento di distintività dei prodotti verso i clienti e i consumatori; la segmentazione dell’offerta per posizionare al meglio il prodotto nel canale commerciale di riferimento; l’innovazione varietale, elemento chiave per offrire al consumatore un prodotto di qualità più elevata; il biologico come scelta strategica; lo sviluppo dell’export, in particolare verso i nuovi mercati asiatici e i paesi del Golfo Persico.

Inoltre, in applicazione dell’accordo, i soci produttori di Apofruit Italia dell’area avranno la possibilità di conferire le proprie produzioni presso lo stabilimento Terremerse di Faenza che verrà gestito dalla Fruit Services Coop., la nuova Cooperativa emanazione di Terremerse, che ha rilevato in locazione lo stabilimento di Faenza per svolgervi un’attività di logistica e lavorazione. Anche Terremerse e Apofruit si avvarranno dei servizi di Fruit Service Coop. per la lavorazione del kiwi, oltre che per la raccolta e l’organizzazione dei conferimenti.