Forti criticità nel progetto P.E.R.A.

Pubblicato da Papi Pierluigi


Forti criticità per il progetto P.E.R.A.

Il “tavolo pera” costituito da: Apofruit, Afe/Salvi, Cico/Mazzoni, Granfrutta Zani, Pempacorer/Terremerse, Spreafico, condividendo la necessità strategica di aggregare la produzione al fine di creare valore per gli agricoltori produttori di pere, ritiene che il progetto P.E.R.A. proposto dai tre promotori (Agrintesa, Patfrut, Fruit Modena Group), con il coordinamento di Apoconerpo, contenga criticità su punti fondamentali che devono essere chiariti al fine di consentire l’ingresso della più ampia platea di aderenti.

 

In particolare, si evidenzia la mancanza di un chiaro progetto industriale e di marketing che dia distintività al prodotto e che generi valore.

 

Le aziende aderenti al “tavolo pera”auspicano il superamento delle rigidità che hanno bloccato i promotori precludendo di fatto ogni nostro tentativo di risoluzione dei punti critici, che a tutt’oggi contrassegnano la proposta, e si sentono impegnate a contribuire alla costruzione di un progetto condiviso che dia risposte alle necessità del settore e alla soluzione dei nodi che si frappongono alla giusta valorizzazione di un prodotto d’eccellenza del nostro territorio.