“Agronomica 3.0” per un’assistenza personalizzata

Pubblicato da Papi Pierluigi


“Agronomica 3.0” per un’assistenza personalizzata

Agronomica 3.0 è il portale delle applicazioni avanzate di Terremerse per fornire all’imprenditore agricolo un valido sistema di supporto decisionale, per migliorare ulteriormente i servizi costantemente forniti dalla rete tecnica della Cooperativa.

 

Perché il nome Agronomica

Il marchio Agronomica è noto per un’attività ventennale volta alla divulgazione di tecniche innovative in agricoltura, attività legata anche alla rivista che portava lo stesso nome. Per questo motivo, si è voluto mantenere un nome noto nel campo della comunicazione agricola, adottandolo per questo nuovo sito della Cooperativa.

 

L’assistenza personalizzata

Lo sviluppo tecnologico avvenuto in questi anni può consentire a rendere più efficiente l’assistenza tecnica in agricoltura, passando dalla carta a Internet.

L’uso del web apre la strada a un’assistenza mirata specificatamente alla singola azienda agricola, grazie alla possibilità (dovuta alle centraline agrometeorologiche WI-FI) di registrare i parametri meteoclimatici e colturali della singola azienda e di mantenerli memorizzati in un computer centrale.

Il concetto fondante di Agronomica 3.0 è questo: fornire delle informazioni direttamente legate alla specificità aziendale per i principali aspetti della tecnica di coltivazione.

Quindi il nuovo sito non ripropone delle informazioni generaliste che si possono trovare sulle riviste del settore, ma fornisce delle informazioni di supporto alle decisioni specifiche per l’azienda collegata. La chiave di svolta per fornire tale supporto è poter disporre dei dati di monitoraggio agroclimatico aziendale grazie alle stazioni meteo e a sensori ad hoc, integrate dal monitoraggio delle colture operato dall’azienda e dal tecnico di campagna della Cooperativa.

 

Il sistema è in fase di sviluppo

Il sistema è in una fase di sviluppo, vista l’estesa tematica che intende affrontare. Tuttavia dalla fase di test del 2014 ora si è passati in linea su un sito dedicato http://agronomica30.it, ove gli utenti registrati possono verificare l’importanza delle informazioni ottenute. Ad esempio, la maggior parte delle aziende che già utilizzano il servizio gestisce più efficacemente l’irrigazione dei frutteti.

Attraverso dei sensori che misurano l’umidità del terreno e che ogni 20 minuti inviano i dati al server centrale, le aziende hanno la possibilità di ottenere informazioni precise e immediate sulle necessità irrigue delle colture, senza dover tener conto delle irrigazioni effettuate.

Per gli utenti registrati che hanno del vigneto, il sistema consente di stimare la pericolosità del patogeno, simulandone il ciclo di sviluppo che è funzione del microclima aziendale (fondamentale la bagnatura fogliare, misurata ogni 15 minuti in loco) e conseguentemente orientare l’epoca dei trattamenti di difesa.

Terremerse, attraverso Agronomica 3.0 fornirà informazioni in particolare sui principali patogeni della vite (già disponibile), del melo e del pero (in fase di studio).

Per le orticole è prevista l’assistenza per il pomodoro (in fase di studio). Per le colture di pieno campo sono in fase di studio mais e grano.

Anche per le concimazioni è previsto un supporto per le principali colture.

 

DSS ma cos’è?

 

Tale servizio si configura come un sistema di supporto alle decisioni (DSS = Decision Sistem Supports), ovvero un insieme di hardware (computer, sensori, stazione meteo Wi-Fi, ecc.) e software (modelli matematici simulanti lo sviluppo di funghi, di insetti, di fabbisogni nutrizionali idrici e chimici, ecc.) che consentono in tempi rapidi di avere delle informazioni altrimenti non disponibili.

Le informazioni fornite via web integrano il supporto del Tecnico Terremerse di riferimento, che avrà la possibilità di visionare i dati dell’azienda fruitrice del servizio e intervenire con maggior cognizione di causa.

Per i soci dotatidi stazione meteo il servizio è gratuito.

 

L’evoluzione del sistema sarà oggetto di comunicazioni future.