Nuove importanti acquisizioni per Terremerse

Pubblicato da Papi Pierluigi


Nuove importanti acquisizioni per Terremerse

Terremerse ha acquisito la proprietà di “Agriservice 2016” di Sommacampagna di Verona: una importante società di distribuzione di agroforniture che sviluppa 11,5 milioni di € di fatturato, di cui 9 per fitofarmaci e i restanti per sementi, concimi e altri mezzi tecnici per l'agricoltura.

 

A oggi, dunque, l’insediamento dell’attività di distribuzione di agroforniture di Terremerse spazia dalla Romagna e al basso ferrarese (15 punti vendita nelle province di Ravenna e Forlì-Cesena e 8 in quella di Ferrara) all'Emilia (provincia di Parma, Busseto), dalla Toscana (Sansepolcro, in provincia di Arezzo) all'Umbria (Narni, Giove, Acquasparta, tutti in provincia di Terni), dal Lazio (Gallese, provincia di Viterbo) alla Lombardia (Ceresara, in provincia di Mantova) ed ora, per mezzo della nuova acquisizione, in Veneto. Si tratta dei mercati più ricchi per consumo di mezzi tecnici, sia in qualità sia in volumi.

 

In questo settore Terremerse si avvia dunque, tra la propria gestione diretta e quella delle società controllate, verso i 100 milioni di fatturato.

«Un successo di crescita che trae le sue ragioni di fondo dal modello organizzativo originale che da sempre ci caratterizza nel settore: ci siamo sempre mantenuti lontani da qualsiasi tentazione al confronto conflittuale con le multinazionali fornitrici e abbiamo, invece, perseguito un rapporto di partnership che integri la qualità della Ricerca & Sviluppo di Terremerse con la “potenza” delle multinazionali per volume di risorse investite e risultati in ricerca e innovazione», dichiara l’Amministratore Delegato di Terremerse, Gilberto Minguzzi.

 

Bisogna poi ricordare che ora Terremerse ha trasformato l’affitto d’azienda di un’importante rivendita a Ceresara di Mantova (2,5 mln € di fatturato) in acquisizione definitiva e che in chiusura del 2015 ha stipulato l'affitto triennale, con opzione finale di acquisto, della società Fitofarma di Busseto di Parma, che sviluppa 2.6 milioni di € di fatturato. Ancora, il 24 ottobre scorso la Cooperativa ha inugurato il nuovo punto vendita di Sansepolcro (AR), che a pochi mesi dall’apertura va verso un fatturato annuo di 1,5 milioni di €.

 

«Con le acquisizioni citate si compie il passaggio decisivo di Terremerse al ruolo di distributore nazionale di mezzi tecnici per l’agricoltura, con un profilo competitivo affidato al supporto e alla sostenibilità ambientale, al risparmio di risorse idriche e nutrizionali, alla valorizzazione qualitativa e quantitativa, alla massima sicurezza delle produzioni agroalimentari sia nella forma della produzione integrata, sia in quella delle produzioni biologiche» sottolinea Andrea Pasini, Direttore settore Agroforniture di Terremerse e neo Presidente di “Agriservice 2016”.

 

In forza di questi cambiamenti si sono create le condizioni per implementare il progetto "Agronomica 3.0", un portale collegato con centraline elettroniche di rilevazione di dati agro climatici, che permetterà di conoscere in tempo reale e con la massima capillarità il determinarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo di infestazioni e fitopatie, oltre alla migliore conoscenza delle esigenze nutrizionali e irrigue delle colture. Si tratta di un’innovazione di sistema, rispetto alla stagione ormai superata dei bollettini cartacei settimanali e presto se ne potranno verificare i vantaggi su larga scala. Conclude Pasini: «con Agronomica 3.0 aumenteremo in modo esponenziale la produttività e il raggio d'azione dei nostri tecnici, incrementandone ancora l'affidabilità delle consulenze e l'effetto di riduzione dei consumi, dato dalla maggiore tempestività ed efficacia degli interventi».