Cereali e proteici, un modello sostenibile. Incontro a Imola il 15 marzo

Pubblicato da Papi Pierluigi

Cereali e Proteici: un modello sostenibile” è il titolo dell’incontro organizzato a Imola dalla Cooperativa Terremerse, in collaborazione con Il Quadrifoglio. Appuntamento giovedì 15 marzo alle ore 20 al Centro Sociale La Stalla (Via Serraglio, 20/b).

Dopo i saluti del Presidente di Terremerse, Marco Casalini, interverrà Augusto Verlicchi, Direttore Cerealproteici, che illustrerà gli accordi di filiera per valorizzare il reddito degli imprenditori agricoli. Seguiranno: Gianfranco Pradolesi, Responsabile Ricerca & Sviluppo, che parlerà del corretto approccio agronomico e fitoiatrico alle colture; Antonio Dall’Amore, Responsabile Commerciale Agroforniture, che entrerà nel merito dell’assistenza fornita da Terremerse nella gestione delle produzioni cerealproteiche.

Terremerse rappresenta, in primis per l’Emilia Romagna ma con una diffusione sempre maggiore a livello nazionale, un’importante realtà cooperativa con i suoi oltre 5.500 soci (nei settori delle agroforniture, dei cereali, dell’ortofrutta e delle orticole industriali, delle carni). L’attenzione della Cooperativa a quanto accade nel settore agroalimentare è quindi sempre molto elevata, per essere in grado d’interpretare l’evoluzione della domanda del mercato e orientare le produzioni dei soci verso le innovazioni per generare valore per le proprie aziende e per l’intera filiera, nel rispetto delle persone e dell’ambiente.

Terremerse segue l’attività dell’Azienda Agricola a 360 gradi, dalla pianificazione produttiva alla semina, fino alla raccolta, offrendo convenienza, efficacia e sostenibilità ambientale agli imprenditori agricoli che decidono di affidarsi ai servizi della Cooperativa. Servizi garantiti dal team Ricerca & Sviluppo e da una rete di oltre 50 qualificati Tecnici e Consulenti, che orientano gli imprenditori agricoli verso l’impiego di linee guida con prodotti e processi che assicurano un rapporto costi/benefici ottimale.

L’incontro è aperto al pubblico e la partecipazione è gratuita.